24live.it: La Regione finanzia il Centro commerciale naturale di Terme Vigliatore

Buone notizie da Palermo sul fronte commerciale: in arrivo dalla Regione oltre trecentocinquanta mila euro per il consorzio “Vivi Terme”. Con decreto n. 1000/08 del 9 maggio 2014, l’assessorato regionale alle Attività produttive ha concesso al Centro commerciale naturale di Terme Vigliatore un finanziamento a fondo perduto di € 356.819,92 per migliorare le capacità attrattive delle aziende, dando nuovo impulso all’economia locale. Diciotto delle 38 imprese iscritte al consorzio hanno presentato progetti di investimento: tutti promossi, meno due, esclusi per vizi di forma. Per accedere alle somme, provenienti dai fondi PO FESR Sicilia 2007/2013, le aziende beneficiarie dovranno impegnare complessivamente, ciascuna per la propria parte, € 713.639,84 entro giugno 2015, pena la revoca del contributo. Rientrano tra gli interventi finanziati la ristrutturazione di immobili, l’ammodernamento degli arredi, l’acquisto di beni strumentali, la predisposizione di impianti elettrici e di video sorveglianza, campagne pubblicitarie e di marketing, l’acquisto di software gestionali e per la fidelizzazione della clientela. La richiesta di finanziamento, firmata dal presidente del CCN di Terme Vigliatore, Benedetto Gianlombardo, imprenditore impegnato nella ristorazione e nell’artigianato dolciario, è stata redatta e coordinata dai dottori commercialisti e consulenti di impresa Carmelo Imbesi e Sergio Amato dello studio Area Finanza di Barcellona Pozzo di Gotto. “Con questo grande investimento – ha dichiarato Gianlombardo – si getteranno le basi per costruire un associazionismo organico, strutturato e moderno tra le imprese per rilanciare seriamente il settore del commercio a Terme Vigliatore. Il futuro si crea con il lavoro, con la dignità contributiva e degli emolumenti. Le imprese di Vivi Terme danno lavoro a circa 250 dipendenti, assunti con contratti regolari e coperti da assicurazioni Inps e Inail” (qui la videointervista a Gianlombardo ).
Un risultato ottenuto anche grazie alla disponibilità dell’assessore al Commercio, Gino Crisafulli, che nel 2011 contribuì alla nascita del CCN, individuandone l’area di riferimento – il chilometro quadrato che si espande intorno a piazza Municipio – e coordinando l’iter burocratico per il suo accreditamento alla Regione. Ancor più importante e decisivo l’impegno profuso dal direttivo del consorzio, costituito dai fondatori Lucia Buemi, Santina Sottile, Antonello Patanè, Pippo Saitta, Santi La Maestra, Pierangelo Giambra, Salvatore Parisi e Maria Imbesi, che insieme al presidente, Benedetto Gianlombardo, hanno realizzato in questi anni, contando sul solo autofinanziamento, numerose iniziative visibili sul sito www.viviterme.it.

Ecco l’elenco delle ditte beneficiarie del contributo regionale:

Bisignani Graziella – Primo Fiore € 24.977,11
Boutique Davì di Torre Davide € 20.415,00
Calabrò Giuseppe – officina meccanica € 24.984,72
Croce d’Oro San Francesco € 18.624,00
Edilcasa Tirrenica srl € 25.000,00
Farmacia delle Terme – dr. Santi La Maestra € 25.000,00
F.lli Saitta € 24.875,00
Lo Monaco Domenico € 25.000,00
Melinvest srl € 25.000,00
Mirabile Antonino € 10.910,00
Patanè Gioielli srl € 23.744,78
Principato & Materia srl € 23.675,00
Re Gia snc di Recupero Giuseppe e Gianlombardo Benedetto € 24.500,00
Schepis Giovanna – Mareblù € 10.139,31
Termegrafica € 24.975,00
Consorzio Vivi Terme € 25.000,00

Articolo originale su 24live.it

Comunicato stampa: Ottenuto finanziamento regionale a fondo perduto

A due anni e mezzo dalla nascita del consorzio Vivi Terme, Centro Commerciale Naturale di Terme Vigliatore, è stato raggiunto un grande obiettivo, l’ottenimento di un finanziamento regionale totalmente a fondo perduto, riguardante i fondi europei della programmazione “PO FERS Sicilia 2007/2013”, di Euro 356.819,92.
Il centro commerciale naturale Vivi Terme, presieduto da Gianlombardo Benedetto, giovane imprenditore operante nel settore della ristorazione e dell’artigianato dolciario, ha dunque ottenuto un concreto ed importante traguardo, che senza alcun dubbio sarà il primo e vero punto di partenza per i pubblici esercizi di Terme Vigliatore, che acquisendo importanti strumenti strutturali e commerciali, possono divenire un vero centro organizzato per l’accoglienza di tutti i propri utenti e clienti.
Ad essere beneficiati dai fondi strutturali Europei sono stati “in primis” il Consorzio che ha presentato il proprio progetto, e 15 delle 38 imprese aderenti.
“Condicio sine qua non” per l’ottenimento del contributo a fondo perduto è che le imprese beneficiate dovranno impegnare un investimento, quota parte, di 713.639,84 Euro, investimento che dovrà essere eseguito e regolarmente liquidato con giuste fatture e bonifici ai fornitori, è evidente che per la cittadina termale sarà una grande boccata di ossigeno. A consuntivo di ciò ed in forza del decreto n. 1000/08 del 9 Maggio 2014 dell’Assessorato Regionale alle Attività Produttive, saranno erogati i contributi a fondo perduto ad ogni singola impresa ed al consorzio.
Di seguito elenchiamo i nomi delle ditte beneficiate, che hanno presentato istanza a fronte di un progetto di investimento:

Bisignani Graziella – Primo Fiore € 24.977,11
Boutique Davì di Torre Davide € 20.415,00
Calabrò Giuseppe  Officina Meccanica €  24.984,72
Croce d’Oro San Francesco € 18.624,00
Edilcasa Tirrenica srl € 25.000,00
Farmacia delle Terme – dr. Santi La Maestra € 25.000,00
F.lli Saitta € 24.875,00
Lo Monaco Domenico € 25.000,00
Melinvest srl € 25.000,00
Mirabile Antonino € 10.910,00
Patanè Gioielli srl € 23.744,78
Principato & Materia srl € 23.675,00
Re Gia snc di Recupero Giuseppe e Gianlombardo Benedetto € 24.500,00
Schepis Giovanna – Mareblù € 10.139,31
Termegrafica € 24.975,00
Consorzio Vivi Terme € 25.000,00

I progetti di investimento delle singole imprese comporteranno in ordine sparso: ristrutturazione di immobili, ammodernamento di arredi, acquisto di beni strumentali di impresa, impianti elettrici e di video sorveglianza, campagne pubblicitarie e di marketing su web, tv e radio, acquisto di software gestionali e per la fidelizzazione della clientela.
Il progetto del Consorzio C.C.N. Vivi Terme invece verterà, come da protocollo imposto dal bando regionale, solo su investimenti per la pubblicità congiunta, eventi e manifestazioni pubbliche, sistemi integrati e in rete per la fidelizzazione e comunicazione con gli utenti/clienti del C.C.N., ed infine attrezzature software per la gestione e lo sviluppo della rete tra le imprese e i fornitori, per favorire gli acquisti di beni materiali e di servizi, in comune, al fine di conseguire un considerevole abbattimento dei costi di ogni singola impresa associata.
Il progetto presentato presso la Regione Siciliana a firma del Presidente Gianlombardo Benedetto, è stato redatto ed interamente coordinato dai dottori commercialisti e consulenti di impresa Carmelo Imbesi e Sergio Amato, associati dello Studio Area Finanza.
Il consorzio Vivi Terme altresì plaude e ringrazia la precedente amministrazione comunale di Terme Vigliatore, in particolare per l’attività politica svolta dall’assessore alle Attività Produttive Luigi Bruno Crisafulli, che nel 2011 ha individuato la mappa territoriale utile a far nascere un Centro Commerciale Naturale, l’area di un Km quadrato che si espande attorno alla nuova Piazza Municipio, e conseguentemente all’approvazione della mappa, con giusta delibera, dal Consiglio Comunale, egli ha coordinato l’iter burocratico per l’accreditamento della stessa (area) presso la Regione Siciliana, anche con impegno dell’Ufficio Commercio del Comune di Terme Vigliatore.
Ciò ha reso possibile alle imprese commerciali avente sede operativa nella suddetta area, di poter fondare il consorzio ed accreditarsi presso la Regione Siciliana come Centro Commerciale Naturale.
La regione richiedeva la nascita di un consorzio con almeno 20 imprese,
Vivi Terme è stato fondato da ben 38 imprese e 2 Associazioni.

Infine si vuole sottolineare, in questi due anni di attività, l’impegno dell’organismo direttivo, costituito dai primissimi fondatori e promotori del consorzio: Lucia Buemi, Santina Sottile, Patanè Antonello, Pippo Saitta, Santi La Maestra, Giambra Pierangelo, Salvatore Parisi ed Imbesi Maria, che insieme al presidente Gianlombardo hanno portato avanti numerose, piccole ma importanti iniziative, tutte visibili sulla pagina web “viviterme.it”. Iniziative realizzate grazie al mero autofinanziamento interno, richiedendo a tutti i soci il contributo economico minimo previsto dallo statuto, per la quota annuale di gestione.
“Oggi è una grande opportunità riuscire ad attrarre i Fondi Europei per qualsiasi impresa ( dichiara Gianlombardo ), è chiaro che con questo grande investimento si getteranno le basi concrete per costruire un associazionismo organico, strutturato e moderno tra le imprese, al fine di rilanciare seriamente il settore del commercio a Terme Vigliatore, un comparto spesso trascurato, ma che è importantissimo per la crescita economica di qualsiasi comunità”…. “si pensì ad uno solo dei tanti aspetti che confermano ció: le singole imprese associate a Vivi Terme danno lavoro a circa 250 collaboratori, tutti assunti con contratti regolari coperti da assicurazioni Inps ed Inail”.
“Il futuro si crea con il lavoro, quello vero, con la dignità contributiva e degli emolumenti… il precariato sta creando solo una involuzione storica; bisogna che imprese, pubblica amministrazione e lavoratori, siano uniti e coesi al fine di difendere e sostenere le realtà che già danno posti di lavoro e che possono continuare a crearne altri”.

Foto di gruppo direttivo Centro Commerciale Naturale Vivi Terme di Terme Vigliatore

Il Natale è dei Bambini

Il Centro Commerciale Naturale Vivi Terme organizza “Il Natale è dei Bambini”
Il Natale è dei Bambini
Serate di animazione con Babbo Natale, Personaggi Disney, Gonfiabili, Trucca Bimbi, Spettacolini, Musica, Balli

Calendario

7 dicembre: Miss Italia presso Patanè Gioielli

14 dicembre: Piazza Municipio
15 dicembre: Piazza Cattafi – Municipio

21 dicembre: Piazza Municipio
22 dicembre: Piazza Cattafi – Municipio

28 dicembre: Piazza Cattafi – Municipio
29 dicembre: Piazza Municipio

4 gennaio: Piazza Municipio
5 gennaio: Piazza Cattafi – Municipio

Pubblicato in News

ViviTerme presente nella graduatoria per i finanziamenti a fondo perduto previsti per i CCN siciliani

Il consorzio Centro Commerciale Naturale Vivi Terme di Terme Vigliatore, come da giusta pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della Regione Sicilia, è nella graduatoria utile per ottenere i finanziamenti a fondo perduto previsti per i C. C. N. siciliani e per le singole imprese che vi aderiscono. E’ stato approvato dunque il progetto presentato da Vivi Terme presso l’Assessorato Attività Produttive di Palermo, per un totale di 824.000,00 euro di investimenti a vario titolo (ristrutturazione layout, software d’impresa, pubblicità, siti web, attrezzature strumentali, formazione, ristrutturazione immobili ). Investimenti tutti volti ed indirizzati verso lo sviluppo dell’impresa, per una moderna organizzazione interna della stessa ed a favore di una più completa, dinamica ed accattivante offerta commerciale dei singoli negozi e del Centro Commerciale Naturale nel suo complesso.
Questo importantissimo incentivo economico captato dalle risorse europee a fondo perduto, senza dubbio per il Comune di Terme Vigliatore rappresenterà una vera ed utile “boccata d’ossigeno”, soprattutto per tutto l’indotto d’imprese che realizzerà i lavori previsti dagli investimenti delle nostre imprese consorziate ed agevolate ed altresì per i collaboratori dipendenti delle medesime.
E’ grande l’entusiasmo, la soddisfazione e la fiducia per il futuro di questa prima e nuova esperienza associativa dei commercianti di Terme Vigliatore, fondata da poco più di un anno.
I componenti il Direttivo Tutti ed il co-fondatore e presidente Gianlombardo Benedetto.
Terme Vigliatore , 19 Aprile 2013

Pubblicato in News

Presentazione Progetto Consortile presso la Regione Siciliana

A Marzo del 2012 ViviTerme, ottenuto l’accredito presso la Regione Siciliana, ha presentato un progetto di finanza agevolata, aderendo al bando rivolto ai C. C. N. siciliani pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 30-12-2011.
Progetto costituito da un piano di investimenti corposo che interessa sia 16 singole imprese che il Consorzio come organizzazione no profit. Gli investimenti previsti dal progetto presentato ammontano a 824.000,00 euro, della quale somma il 50% sarà in conto capitale a fondo perduto, ovvero le imprese beneficeranno della metà dell’investimento senza più restituire la somma in denaro. Progetto puntualmente approvato nel Giugno 2012 con giusto decreto dell’assessorato alle attività produttive della Regione Sicilia.
ViviTerme è in attesa che l’Assessorato Regionale pubblichi in Gazzetta Ufficiale la graduatoria a punti in scala regionale, essa definirà i tempi ed i termini validi al fine di concludere e sviluppare il proprio progetto, che
sicuramente porterà una ventata di positività concreta, una boccata d’ossigeno per i beneficiati che per i fornitori degli stessi che eseguiranno i lavori previsti nel progetto, tra ristrutturazione dei locali alla fornitura di
servizi e beni strumentali d’impresa. In questo momento di crisi e contrazione dei consumi, che come in tutta Italia anche nella Provincia di Messina è ormai realtà.
Il progetto prevederà l’attivazione di “fidelity card”; spazi pubblicitari mt 3×2 dislocati nei tratti stradali del comprensorio utilizzabili gratuitamente dalle singole imprese consorziate; eventi e manifestazioni pubbliche importanti
e di interesse provinciale; software per la comunicazione con la clientela; pubblicità in Tv locali e quotidiani provinciali; convenzioni con associazioni di categoria, istituti bancari, assicurazioni, grandi fornitori commerciali;
protocollo di legalità e codice etico d’impresa; solidarietà e aiuti al sociale nel territorio locale.

Nasce il sito web viviterme.it

Il Centro Commerciale Naturale di Terme Vigliatore inaugura il proprio portale web “viviterme.it”, finestra on line che comprende i 41 mini siti delle imprese commerciali ed artigianali aderenti al consorzio. Nel portale verranno pubblicate tutte le iniziative pubbliche e commerciali che il consorzio ViviTerme intraprenderà, vi è anche spazio per scoprire cosa un cliente dei negozi di ViviTerme può fare nel territorio comunale oltre allo shopping. Infine ogni impresa consorziata ha nel portale un proprio mini sito internet che gestirà autonomamente. Grande risparmio economico per tutte quelle micro attività che non possedevano un sito internet proprio, grazie alle politiche di ViviTerme ne saranno muniti a costi bassissimi. Il progetto e la realizzazione e l’amministrazione del portale è stata affidata al giovane laureando in Ingegneria Informatica presso l’Università di Catania, Michele Rappazzo, giovane termense già impegnato nel sociale e componente della Commissione Giovanile del Comune. È stato attivatà una Pagina Facebook denominata Centro Commerciale Naturale ViviTerme ed un profilo Twitter per per migliorare ed aumentare la comunicazione interattiva con i propri utenti/clienti.

Tv, palloncini e sciarpe per scuola vandalizzata

Articolo Giornale di Sicilia 2011

Articolo Giornale di Sicilia 2011

Giovedì, subito dopo la recita di fine anno dei bambini della scuola dell’infanzia «Maceo», il presidente del neonato Centro Commerciale Naturale «Vivi Terme», Benedetto Gianlombardo, consegnerà alla dirigente dell’Istituto Comprensivo locale, Maria Schirò, un televisore LCD da 30 pollici. Il direttivo è intervenuto di venire incontro alle esigenze dei bambini di questo plesso e, fra le tante iniziative in programma da parte dello stesso CCN perle feste natalizie, questa risalta non poco per l’esclusività e la tempestività. Lascuola dell’infanzia di Maceo, infatti, qualche settimana fa è stata oggetto di un atto di vandalismo. Tutti i giocattoli, i disegni, i muri, le scrivanie, tutto è stato buttato per terra e sporcato dai colori a tempera che con grande sacrificio, erano stati acquistati nel tempo. Grazie al lavoro del personale della scuola, di quello messo a disposizione dal comune, a qualche mamma volontaria, la scuola dopo 10 giorni ha riaperto e si appresta a festeggiare con i bambini ed i loro genitori il Santo Natale. Ai bambini il presidente del CCN e alcuni suoi colleghi, consegneranno non solo la TV, ma anche palloncini e sciarpe di Telethon alla quale hanno aderito per la raccolta fondi.

Pasqualino Materia

 

I commercianti di Vivi Terme regalano un sorriso ai bimbi

i commercianti di vivi terme regalano un sorriso ai bambini_La Gazzetta del sud, Giovedì 2 Febbraio 2012

TERME VIGLIATORE. Torna il sorriso alla scuola materna devastata dagli atti vandalici di ladri senza cuore. Il consorzio che ha dato vita al Centro Commerciale Naturale “Vivi Terme”, con il ricavato delle manifestazioni di solidarietà che si sono svolte fino all’Epifania, ha donato alla scuola materna di Terme Vigliatore depredata dai vandali un televisore più bello di quello che i ladri avevano rubato nella notte del 4 dicembre scorso.

La consegna della nuova TV e del relativo DVD, è avvenuta durante una festa che bambine e bambini hanno organizzato assieme alle maestre per accogliere i genitori alla presenza della dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo di Terme Vigliatore Maria Schirò.

A consegnare la nuova TV, tra tanti palloncini e sciarpe donate per l’occasione dalla sezione Telethon di Messina rappresentata dal dottor Nino Carbone a cui sono state destinate altre offerte, il presidente del centro commerciale “Vivi Terme” Benedetto Gianlombardo, assieme a Lucia Buemi, tesoriere del consorzio, e al segretario Giuseppe Saitta.

Le aule della scuola materna di Terme Vigliatore erano state devastate e ciò allo scopo di rubare i supporti didattici e vandalizzare le altre piccole cose che una scuola può contenere: di valore commerciale limitato, ma di enorme importanza per le attività quotidiane.

Gli autori dell’ignobile gesto, oltre a danneggiare materiali didattici e imbrattare le pareti con l’uso di vernici, hanno anche devastato gli arredi e il materiale ludico custodito negli armadietti. La scuola si è impegnata per far tornare in tempi rapidi la normalità. Mancavano, appunto, solo il televisore e il dvd per i quali bisognava impegnare una somma supplementare.

A cià hanno pensato con le iniziative di solidarietà gli stessi commercianti di “Vivi Terme”. Le iniziative di solidarietà del consorzio presieduto da Benedetto Gianlombardo e composto dal vice presidente Antonello Patanè, dal tesoriere Lucia Buemi, dal segretario Giusepe Saitta e dai consiglieri Santina Sottile, Pierangelo Giambra e Santi La Maestra, coadiuvati nel progetto del Centro Commerciale Naturale dal consulente aziendale Carmelo Imbesi, saranno estese anche agli alluvionati.

Nelle prossime settimane alle famiglie più disagiate di Barcellona, i cui nominativi saranno segnalati dalle parrocchie e dalle associazioni di volontariato che più si sono distinte nell’aiuto a chi ha subito danni, saranno consegnati buoni acquisto da spendere esclusivamente nei negozi e nei punti vendita che hanno subito danni dall’alluvione del 22 novembre scorso.

Oggi pomeriggio commercianti e imprenditori che aderiscono a “Vivi Terme” incontreranno l’assessore regionale alle attività Produttive Marco Venturi in visita nella cittadina dei vivai e delle terme.

Leonardo Orlando

Consorzio «Vivi Terme» In programma il Centro commerciale naturale

articolo_gazzettaTerme Vigliatore

Imprenditoria e solidarietà, una sinergia per rilanciare il flusso commerciale e turistico della cittadina delle Terme. A crederci sono soprattutto giovani imprenditori e commercianti che insieme alla onlus Spes di padre Salvatore Catalfamo e all’associazione turistica Pro loco, hanno fondato il Consorzio “Vivi Terme” che già la prossima settimana chiederà alla Regione siciliana l’accreditamento per la creazione del Centro commerciale naturale di Terme Vigliatore.

Continua a leggere